La terapia del dolore muscolare con l’applicazione del Taping neuromuscolare viene sempre più spesso scelta dai professionisti per il trattamento dei propri pazienti. Si può considerare una fra le migliori scelte nell’ambito del trattamento del dolore neuromuscolare soprattutto per i benefici che si possono riscontrare in tempi sensibilmente brevi.

Le caratteristiche del Taping neuromuscolare

Il Taping neuromuscolare è un particolare trattamento di riduzione del dolore di nuova generazione, consiste nell’applicazione di uno speciale adesivo elastico, chiamato Tape appunto, che i professionisti applicano sulla cute del paziente in corrispondenza della zona dolorosa. La tecnica rappresenta senza dubbio una svolta nell’ambito della fisioterapia, questa pratica, infatti, non solo riduce sensibilmente i dolori muscolari ma si è rivelata utilissima anche per il miglioramento del drenaggio linfatico dell’organismo. La principale caratteristica del Taping neuromuscolare, quella che insomma lo differenzia dal tradizionale e ben più noto Taping elastico, è quella di favorire i movimenti sia cutanei sia muscolari grazie ad un’azione bio-meccanica ed insieme terapeutica. Questa è dunque la più importante qualità del Taping neuromuscolare, per comprendere meglio cosa si intende con azione bio-meccanica e terapeutica insieme bisogna partire da il normale movimento del corpo, nello specifico della zona in cui è applicato il Tape, è qui che il cerotto infatti agisce, ossia, si adegua al movimento del corpo attraverso miscro-spostamenti che stimolano i recettori cutanei, proprio quelli che innescano la risposta muscolare.

Come agisce il Taping neuromuscolare

 

Il Taping neuromuscolare si è dunque posizionato ai primi posti fra le tecniche di trattamento locale del dolore, è importante comunque precisare che, per quanto apparentemente semplice, non tutti possono applicare il Tape, per farlo in modo corretto e dunque essere certi di attivare i numerosi effetti benefici è indispensabile affidarsi a professionisti esperti che sappiano maneggiare il cerotto elastico e siano in grado di applicarlo in maniera corretta ed efficace sulla cute. L’azione del Taping neuromuscolare agisce su svariati livelli contemporaneamente lavorando in maniera simultanea per assicurare benefici sempre maggiori ai pazienti, il trattamento unisce l’azione sensitiva a quella muscolare, linfatica, sanguigna e articolare ponendo in atto una vera e propria battaglia sinergica al dolore.

I benefici del Taping neuromuscolare

I benefici derivati dal Taping neuromuscolare sono svariati, in primis bisogna senza dubbio ricordare la rapida riduzione del dolore della zona trattata, a questa si affianca la parallela normalizzazione dei livelli di tensione dei muscoli compromessi. Non finisce qui, agisce anche eliminando la congestione del sistema venoso e linfatico, rendendo più fluida ed efficiente la vascolarizzazione sanguigna. Anche sulle articolazioni, entra in azione ripristinandone il corretto allineamento e migliorando per conseguenza anche la postura.
Il Taping neuromuscolare è risultato utile non solo per i generali trattamenti del dolore ma anche per la riabilitazione in seguito ad interventi chirurgici e a infortuni o traumi più o meno gravi. Il Taping neuromuscolare dunque grazie alla sinergia fra l’azione di sostegno muscolare, quella di stimolazione linfatica, i benefici analgesici e la correzione di disturbi articolari e posturali rappresenta una vera svolta nell’ambito della riabilitazione.

 

© 2017 MassaggiSport.it. Tutti i diritti riservati.